Magliamo' solo fatti in plastic canvas
Monica va controvento ed è felice

Come andare controvento ed essere felici

Andare controvento, nel linguaggio nautico, indica chi va nella direzione da cui spira il vento.
Nella vita quotidiana è diventata d’uso comune per indicare chi va controcorrente.

Per una sognatrice come me, andare controvento significa andare dove desidero veramente.
Vuol dire provare gusto a fare ciò che faccio, avere idee controcorrente e realizzarle con l’uso del mio plastic canvas.

A molte persone fa paura andare controvento, perché si pensa che questo comporti molta fatica e non porti da nessuna parte.
Invece, nel mio caso, esistono almeno cinque ragioni per le quali seguire la direzione contraria mi rende felice.

Dare via libera all’immaginazione

Quando ho conosciuto il plastic canvas e imparato ad usarlo seguendo tutorial americani esistenti, l’ho fatto presto mio ed adoperato per raccontare le storie che piacevano a me :

  • di bambini che usano le mani per giocare con marionette per dita o cubi morbidi.
  • di adulti che riscoprono la loro anima fanciullesca. Quella che li fa volare alla ricerca di emozioni sopite.

Alimentare il confronto

Pensare con la propria testa non significa semplicemente ostinarsi a controbattere una opinione comune a molte persone. Vuol dire innanzitutto porsi nella prospettiva di voler ascoltare e voler essere ascoltato.
Perché sono tante le occasioni in cui escono cose buone dall’incrocio di informazioni apparentemente diverse.
E le mie creazioni sono frutto di un eterno confronto con te che me le commissioni.
Creare su misura, in modo personalizzato, vuol dire unire “gli strumenti” che adopero (plastic canvas e la mia creatività) al tuo desiderio di ritrovare certe sensazioni in colori, forme, volti solo a te ben noti.

Realizzare idee ribelli

Andare controvento significa dare nuova linfa ad oggetti di uso comune scegliendo un design differente.
Il plastic canvas è già una base insolita su cui costruirli.
A rendere tutto controcorrente sono i filati che adopero, gli accessori che uso per abbellirli, le dimensioni che prediligo guardando all’uso che mi dici vorrai farne tu.

E’ dal confronto con una persona a me molto cara che i miei cuscini personalizzati a forma di idolo (CUSCI-IDOL) hanno assunto una dimensione più ridotta.

Ascoltandoti, ti ho convinto molto più di prima.
Perché ora il tuo cusci-idol può stare con te non solo a casa, ma anche in auto o, perché no, in un angolino del tuo ufficio.

Essere autentica

Nella mia vita passata di manager e in quella presente mi sono sempre distinta per la mia autenticità.
E ti assicuro che ne ho pagato spesso le conseguenze, perché molti non riuscivano a comprendere perché non volessi remare con loro ma andarmene controvento per conto mio.

Anche oggi che ho scelto di tirar fuori la mia creatività, sarebbe più facile andare seguendo il favore del vento.

Sprecherei meno energie.
Ma seguirei l’operato comune a molte creative che eccellono per la loro abilità tecnica e il gusto nell’abbinamento delle tinte, ma non si adoperano più di tanto per originalità.
Andrei dietro al bisogno di vendere piuttosto che a quello di sapere che accoglierai in casa un pezzo della mia creatività, nato da una tua espressa richiesta.

Punti di vista differenti.

Se vuoi approfondire di più, vai QUI

 

Volare da ferma

Quando ti chiedo quali colori vuoi che io utilizzi per creare la tua granny midori…
Quando ti chiedo come immagini vestito un tuo idolo…
Quando ti lascio scegliere il colore della tua bag che più ti mette a tuo agio e ti chiedo di non pensare troppo a dirmi la parola che più ti rappresenta e che rimarrà incisa sulla bag per sempre…
Sto compiendo un volo, immedesimandomi nei tuoi pensieri e nel tuo racconto.

Ci vuole coraggio a sfidare i tuoi sogni

Ma siamo entrambe sognatrici e usiamo lo stesso linguaggio : tu pensi ed io lo traduco in qualcosa di tangibile usando le mani.

Sono una creativa ZEN, ricordi? LEGGI QUI

 

Ecco perché sono felice di andare controvento.

Ed ecco perché il 2022 è l’anno in cui farò tesoro delle belle esperienze che ho vissuto con te, delle scoperte fatte grazie al confronto costante con te.
Sono pronta a guidare verso nuove rotte una nave piena di tante noi uniche, autentiche e ricche di personalità.
Alla ricerca di momenti fuori dalla comfort-zone per ritrovare il piacere della leggerezza.

 

Sei pronta anche tu a prendere il largo?
Ho bisogno di te per tracciare la mappa.

Torna in alto