La vita è una questione di equilibrio.
Sii gentile, ma non lasciarti sfruttare.
Fidati, ma non farti ingannare.
Accontentati, ma non smettere mai di migliorarti (Buddha).

 

Fare della creatività una professione è come ostinarsi a salire i pioli di una scala appoggiata al nulla.
Se sali piolo per piolo, senza fretta, usando perseveranza e costanza, starà dritta, come appoggiata al cielo.

Ogni piolo un segno di raggiunto equilibrio.
Se devo rintracciare i primi sintomi del mio equilibrio creativo, le parole di Buddha sono, in questo caso, perfette.

LA VITA E’ UNA QUESTIONE DI EQUILIBRIO.

Se fossi rimasta ancorata alla mia frustrazione di essere stata colpita nel profondo come professionista,mamma e donna, non avrei certo lontanamente pensato di essere qui, aver partecipato già a 10 eventi fieristici e di settore importanti e tornato a condividere la mia passione con amici, conoscenti, clienti di vecchia data e nuovi.

SII GENTILE, MA NON LASCIARTI SFRUTTARE.

Ciò che ho imparato nella mia vita è che bisogna sempre ACCOGLIERE ma anche respingere chi di noi vuole solo approfittare.
Io realizzo oggetti che sono l’esemplificazione netta di emozioni o ricordi che voglio fermare nella mia memoria, dando loro una connotazione a volte allegra (per scelta di colori o temi) a volte di tendenza (come gli accessori eminentemente femminili dei quali ti ho parlato QUI e QUI).

FIDATI, MA NON FARTI INGANNARE.

Nella “vecchia” vita fa ho dato e ricevuto fiducia. Ma ho poi conosciuto il “io ti do tanto o tutto e io me lo prendo e basta”.
Promesse ingannevoli, che ti fanno male nel cuore e rimangono spesso un tarlo nella mente.
Da quando ho approcciato il “mondo creativo” ho conosciuto le COLLABORAZIONI e il grande potere di CI SCEGLIAMO E LAVORIAMO INSIEME PERCHE’ CI CREDIAMO ALL’UNISONO.

Qui ti mostro le immagini della prima – Io Curiosa, Dicembre 2011 – con Doria Vannozzi di Unideanellemani.

Collaborazioni-tra-creative

E dell’ultima – Settembre-Ottobre 2019 – come Emotional Artist (di questo progetto te ne ho accennato QUI) insieme ad un’altra Emotional Artist (MartaAnzolla di Emozioni in Patchwork)Collaborazioni-tra-creative

 

L’ultima collaborazione parla da sé.
Tutti i lunedì sera sul mio profilo Instagram mi ritrovo a chiacchierare con Anna Esposito di NearteNeparte, splendida feltraia della lana fiaba, con la quale realizza FELTROMAGIE.

chiacchiere-in-punta-di-ago

Ci siamo trovate per raccontare a noi stesse e a chi ci segue il nostro punto di vista su vari aspetti del fare creatività per professione.
Recupera le info delle dirette precedenti dalle storie in evidenza del mio profilo IG.
E seguici ogni Lunedì alle 18.00.
Il nostro hastag è #chiacchiereinpuntadiago e averti con noi vuol dire dare fiducia al tuo punto di vista e all’arricchimento che potremo trarne (è già capitato di recente e ci è molto piaciuto, vero Alessia?!? )

Dulcis in fundo.

ACCONTENTATI, MA NON SMETTERE MAI DI MIGLIORARTI.

Io sono cosciente che mi rivolgo ad una nicchia di persone.
Non volevo avere un pubblico da stadio (la “troppitudine” la conosco, il mio materiale sarebbe fatto per la “troppitudine”, ma io non mi limito a vendere materiale, lo trasformo in storie che porgo a chi le sa leggere!)
Io sento di avere una personalità : ne ho vissute troppe più di altri e nel bene o nel male ho acquisito un’esperienza che è ormai un bagaglio, che non smetto mai di arricchire.
Ed è a te che senti di avere qualcosa da dire o da voler dire che mi rivolgo : un mio accessorio o un mio oggetto per la casa non è mai fine a sé stesso, se non agli occhi di chi non ha immaginazione e profondità come noi!
Cerco donne di ogni età col punto G : prendi mia figlia. A 6 anni ha già una bella personalità!

Una nicchia cosa fa di solito?

Cerca un suo spazio dove sentirsi a proprio agio, dove condividere ciò che pensa e ciò in cui crede, ciò che desidera e ciò che ha.

E’ per questo che ho dato vita alla mia newsletter, la prima che parla di PLASTIC CANVAS, ma non solo di quello.

Ha un nome speciale, che mi raffigura in pieno (“anche lei!”, starai pensando, ebbene sì) : ALCÀNTARA.

Il nome del fiume siciliano che nasce alle pendici delle montagne catanesi e arriva al mare attraversando la provincia messinese. Un fiume che non ha esitato a scavare le rocce che gli volevano impedire di scorrere, fino a creare le magnifiche GOLE DELL’ALCÀNTARA.
Un simbolo di perseveranza. La stessa che ho io nel raccontarti le mie storie di plastic canvas.

Se non ti sei ancora iscritta, abbiamo appena iniziato.
Approfittane

.

Ed era con l’intento di migliorarmi che ho, infine, chiesto ad una magica illustratrice di realizzare per me una CARICATURA da poter usare sui social (all’occorrenza) ma soprattutto sui miei materiali di comunicazione cartacea.

Una di quelle belle, che sanno di casa, calore, a volte energia, a volte amore. Senza dubbio, passione.

Rosa Taormina di Accussì accussì-rosa-illustratrice(non puoi non conoscere il suo gattone “amoroso” che gira per i social! ) ha completato il giro di tutte queste belle emozioni del mio percorso di rinascita come creativa, immaginandomi come mi vedi nell’illustrazione che fa da copertina al post.

Eppure non ci siamo mai viste di persona, ci siamo conosciute un anno fa e ci siamo legate mesi fa.
Eppure mi segue, mi ha riletto sul sito prima di disegnarmi e poi …

E poi mi ha reso un dono immenso.

Ha letto ciò che sento quando progetto, creo, faccio con te dei corsi o laboratori, ti vendo una parte del MIO plastic canvas.
Ciò che sono come donna e come mamma.
Uso il cuore.

Anzi, Rosa lo usa come me (w la nostra sicilianità!) – GRAZIE AMICA MIA!