martedì 23 agosto 2011

"Scatolina per passione!"

Fervono i preparativi per fiere e laboratori e il tempo non sembra mai abbastanza...
A proposito di questo argomento, in attesa di incontrarvi tutte a Passatempi e Passioni a fine Ottobre, dal momento che le domande su questo primo laboratorio di plastic canvas tutto italiano sono tante (e di questo ringrazio tutte coloro che mi hanno contattato e mi continuano a contattare), direi che la cosa migliore è cominciare ad esplorarne i contenuti.

Oggi analizzeremo la composizione della scatolina "fashion" per tutte le ricamine aspiranti e/o collaudate.


Potrà essere un comodo scrigno anche per anelli, orecchini e quant'altro vogliate, una volta che l'avrete realizzata e portata via con voi dallo stand-Laboratorio di MagliaMo' a Forlì.


Considerato che una delle due cose più importanti da imparare a far bene se si
vuole lavorare con il plastic canvas è il taglio della tela, questo primo oggetto è
composto da pezzi facilmente ricavabili, a prova di "mano tremolante" (nel caso ce l'abbiate, visto che capita anche a me a volte!), essendo quasi tutti quadrati di cm 8 cadauno.





La parte più impegnativa è sicuramente il coperchio della scatolina, composto da una cornice frastagliata, a sua volta nata dall'unione (con ago e filo) di 4 lati, ricamati a punto lanciato e punto scritto.
Con lo schema che avrete davanti agli occhi sarà più semplice di quel che pensate ritagliare la tela. E se abitualmente una delle vostre tecniche, quando realizzate una cornice di questo genere con il semplice ricamo a punto croce, è quella di memorizzare la forma del disegno così da procedere quasi "a mano libera", è la stessa che potrete adoperare nel ritagliare e dar forma alla tela.....



Infine, le applicazioni sul coperchio della scatola.
Ovviamente anch'esse rigorosamente in plastic canvas.
La parte più divertente, quella che ci darà, nel caso di questa creazione, l'opportunità di toccare con mano la possibilità di dar forma ad oggetti di vari formati.







Dulcis in fundo...
La seconda cosa importante da imparare quando si lavora con il plastic canvas. Assemblare i pezzi e dare vita alla nostra scatolina. E questa è l'operazione che richiede più pazienza in assoluto, perchè bisogna passare bene il filo in tutti i fori della tela, da un lato e dall'altro - quando uniamo i lati della scatolina e del coperchio - o lungo il bordo - quando rifiniamo le 2 applicazioni e la cornice del coperchio.



Tempo di realizzazione medio della scatolina per una principiante del plastic canvas : 3 ore.


Il nostro Laboratorio non poteva essere così lungo, così, come dice il programma, in 1 h e 1/2 impareremo i fondamenti del plastic canvas che ci porteranno a finire l'oggetto, del quale troverete parti già pronte e parti che realizzerete voi dal vivo.
Niente paura però : il plastic canvas contenuto nel kit a disposizione delle partecipanti al laboratorio, consente di riprodurre nuovamente tutto da sole a casa, seguendo gli schemi e le indicazioni, arricchito di qualche piccola sorpresa in più, esclusivamente dedicata a voi che condiverete la mia Passione e il mio Passatempo!

Vi aspetto il 28, 29 e 30 Ottobre, per il piacere di dire "L'ho fatto io!"








4 commenti:

  1. ma che bella questa scatolina...uno spettacolo veramente.......
    poi da come racconti si vede proprio che ami quello che fai e ci metti tanta tanta passione

    RispondiElimina
  2. Sei sempre una grande :))))

    RispondiElimina
  3. Cara!!!! Sei sempre piu' brava!!!! Ti faccio tanti cumplimenti!!! Bacioni

    RispondiElimina
  4. bellissima la scatolina... vorrei andare alla fiera Bergamo se riesco...

    RispondiElimina